Roberta Zadra: pittrice scultrice
Lingua
Roberta Zadra: pittrice scultrice

RZ

ROBERTA ZADRA

CAOS

Nel linguaggio comune il caos ha ormai un’accezione completamente negativa. 

È invece l’origine antica del termine, la chiave di lettura più illuminante per questa sezione di opere RZ: ciò che stava all’inizio, probabilmente senza un ordine precostituito, a base costruttiva del futuro.

La voglia di sperimentare ha guidato gli inizi dove si mischiano l’uso di materiali diversi [tele, cartoni, assemblaggi] con mezzi differenti [il nobile olio, lo sfrontato acrilico, pennelli, spatole, mani] per dare forma a domande sui sentimenti, sull’essere animali o meno, per girare senza meta nella realtà del momento.

Non c’è mai stato però, sin da questi inizi, altra intenzione che lo scavare buche per vedere cosa ci sta dietro al visibile.

L’essere artista per RZ ha un unico significato e significante. Non fa altro che ri-leggere la realtà nell’atto dell’esecuzione di una forma; l’essenza non sta certo nel dare risposte, ma nel porci e porre domande.

Ecco allora che le forme qui presenti colpiscono. Alcune per puro dinamismo cromatico, altre per la volontà espressa di trasfigurare; alcune perché mettono a nudo l’istinto di ognuno e altre perché, a contrasto, danno vita e rendono immortali con cruda delicatezza a puri ricordi.

pioggia
ballerina

RZ

ROBERTA ZADRA

CAOS

Nel linguaggio comune il caos ha ormai un’accezione completamente negativa. 

È invece l’origine antica del termine, la chiave di lettura più illuminante per questa sezione di opere RZ: ciò che stava all’inizio, probabilmente senza un ordine precostituito, a base costruttiva del futuro.

La voglia di sperimentare ha guidato gli inizi dove si mischiano l’uso di materiali diversi [tele, cartoni, assemblaggi] con mezzi differenti [il nobile olio, lo sfrontato acrilico, pennelli, spatole, mani] per dare forma a domande sui sentimenti, sull’essere animali o meno, per girare senza meta nella realtà del momento.

Non c’è mai stato però, sin da questi inizi, altra intenzione che lo scavare buche per vedere cosa ci sta dietro al visibile.

L’essere artista per RZ ha un unico significato e significante. Non fa altro che ri-leggere la realtà nell’atto dell’esecuzione di una forma; l’essenza non sta certo nel dare risposte, ma nel porci e porre domande.

Ecco allora che le forme qui presenti colpiscono. Alcune per puro dinamismo cromatico, altre per la volontà espressa di trasfigurare; alcune perché mettono a nudo l’istinto di ognuno e altre perché, a contrasto, danno vita e rendono immortali con cruda delicatezza a puri ricordi.

CAOS
COLORE
BORDELLO 2020
0
Lascia il tuo commentox
error: Attenzione:
Il contenuto non è raggiungibile
(info: predaia.info@gmail.com)